venerdì, 25 aprile 2014

Stampa notizia

8 novembre 2013

Commercialisti. In scadenza il servizio SAT 2013 PCE

La trasmissione dei dati reddituali (2012) si potrà effettuare fino al 15 novembre

Scade la comunicazione dei dati reddituali - Dal 7 ottobre 2013, è attivo sul sito Internet della Cassa di Previdenza dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili “www.cnpadc.it”, il servizio SAT2013 PCE per la trasmissione dei dati reddituali prodotti nel 2012 (reddito netto professionale e volume di affari Iva) e il pagamento delle relative eccedenze contributive. Il prossimo 15 novembre scadrà il termine per la comunicazione telematica di tali dati.

La comunicazione dei dati reddituali – I Dottori Commercialisti che esercitano la professione hanno l’obbligo di comunicare annualmente alla Cassa di previdenza il reddito netto professionale e il volume di affari (al netto del contributo integrativo) prodotti nell’anno precedente, e di effettuare il pagamento delle eccedenze del contributo soggettivo e integrativo. La comunicazione dei dati reddituali è obbligatoria indipendentemente dall’entità del reddito netto professionale e/o del volume di affari prodotti.

Chi deve effettuare la comunicazione - La comunicazione dei dati reddituali (reddito netto professionale e volume di affari Iva, al netto del 4%) prodotti nel 2012 deve essere effettuata esclusivamente mediante il servizio SAT2013 PCE da tutti i Dottori Commercialisti obbligati alla comunicazione dei dati reddituali che, nel corso del 2012 e anche se per breve periodo, siano stati iscritti all’Albo e abbiano esercitato la professione (requisito identificabile dal possesso della posizione IVA in forma individuale e/o associata), senza esclusione alcuna. La comunicazione deve essere trasmessa anche nel caso in cui il reddito netto professionale e il volume di affari IVA siano pari a zero o in presenza di reddito negativo. L’accesso al servizio SAT avviene mediante autentificazione nell’apposita sezione predisposta sul sito della Cassa. Bisognerà inserire il codice fiscale e il proprio codice Pin fornito dalla Cassa. Se non si è in possesso del codice, lo si può richiedere attraverso l’apposita funzione.

Pagamento eccedenze contributive - Entro il 16 dicembre 2013, va effettuato il pagamento dell’eccedenze contributive utilizzando la modalità di versamento scelta al momento della comunicazione dei dati reddituali. Per coloro che in fase di adesione optano per la modalità di pagamento MAV gli stessi saranno disponibili, a partire dal 26.11.2013, accedendo ai Servizi Online del sito internet della Cassa nella sezione “documenti”. Inoltre si ricorda che da quest’anno è possibile rateizzare (esclusivamente mediante MAV) le eccedenze, di importo superiore a Euro 1.000,00, in 2, 3 o 4 rate trimestrali (la scelta deve essere effettuata in fase di adesione entro il 15.11.2013).
Autore: Redazione Fiscal Focus

Per inserire i vostri commenti dovete registrarvi.