lunedì, 24 novembre 2014

Stampa notizia

8 marzo 2013

Vidimazione libri sociali: in scadenza la tassa annuale

Vidimazione libri sociali - La tassa annuale per la numerazione e bollatura dei libri sociali, deve essere versata dalle S.p.a., S.r.l., S.a.p.a., società consortili a responsabilità limitata, aziende speciali e consorzi tra enti territoriali ex L. 8.6.1990, n. 142, in quanto provvisti di fondo di dotazione. Sono inoltre obbligate al versamento le società in liquidazione ordinaria e quelle sottoposte a procedure concorsuali (escluso il fallimento), a condizione che sussista l'obbligo di tenuta di libri numerati e bollati, secondo le disposizioni del Codice civile.

L’importo da versare - La tassa annuale per la numerazione e bollatura dei libri sociali è dovuta in misura forfetaria, a prescindere dal numero e dalle pagine dei suddetti libri utilizzati nel corso dell'anno. L'importo da versare si differenzia a seconda dell'ammontare del capitale sociale o del fondo di dotazione della società risultante al 1° gennaio dell'anno per il quale si effettua il versamento (per il 2013, quindi, si deve fare riferimento all'1.1.2013) in particolare:
- se il capitale sociale/fondo di dotazione è pari o inferiore a euro 516.456,90, la tassa dovuta è di euro 309,87;
- se il capitale sociale/fondo di dotazione è superiore a euro 516.456,90, la tassa dovuta è di euro 516,46.

Modalità e termini di versamento – Le modalità di versamento della tassa annuale sono diverse a seconda che la società si trovi nel primo anno di attività, o in un anno successivo. Per il 2013 il termine di scadenza è il 18.3.2013 (il termine del 16.3 cade di sabato, e il 17.3 è festivo), la tassa deve essere versata in via telematica con il mod. F24, indicando nella Sezione "Erario" il codice tributo 7085 e l'anno di riferimento 2013.

Società costituite dopo il primo gennaio 2013 - Per le società costituite dopo il 1° gennaio 2013, il versamento deve essere effettuato, prima della presentazione della dichiarazione di inizio attività su cui vanno riportati gli estremi di versamento (Modello AA7/10), mediante bollettino di c/c postale n. 6007, intestato ad Agenzia delle Entrate - Centro operativo di Pescara - Bollatura numerazione libri sociali.
In caso di richiesta di vidimazione successiva al 18 marzo 2013, bisogna esibire al Registro delle imprese o al notaio la fotocopia del mod. F24, attestante l'avvenuto versamento. Se invece la richiesta viene fatta prima della suddetta data, la prova del pagamento non può essere fornita, in quanto non è ancora decorso il termine per effettuarlo, fermo restando il potere dell'Amministrazione Finanziaria di verificare in seguito l'esecuzione del versamento.

Deducibilità – La tassa annuale per la numerazione e bollatura dei libri sociali è deducibile ai fini Ires e Irap, e può essere oggetto di compensazione con eventuali crediti disponibili nel mod. F24.

Ravvedimento – Per l’omesso o ritardato versamento della tassa annuale, non vi è una specifica sanzione disposta dal D.P.R. n. 641/72, e di conseguenza bisognerebbe fare riferimento alla regola generale in materia di omesso versamento dei tributi contenuta nell'art. 13, comma 2, D.Lgs. n. 471/97 in base alla quale la sanzione è pari al 30% dell’importo dovuto. Tuttavia bisogna segnalare che la stessa Agenzia delle Entrate indica nel suo sito internet che la sanzione irrogabile per tale violazione è pari dal 100% al 200% così come previsto dall’art. 9, comma 1, D.P.R. n. 641/72. L'omesso o insufficiente versamento della tassa può comunque essere regolarizzato con il ravvedimento operoso. In particolare devono essere versati:
- con il mod. F24, la tassa annuale maggiorata degli interessi legali (con maturazione giornaliera) pari al 2,5%, utilizzando il codice tributo 7085;
- con il mod. F23, la sanzione ridotta utilizzando il codice tributo 678T.
Si ricorda che entro il 18 marzo prossimo è possibile inoltre regolarizzare, avvalendosi del ravvedimento lungo, l'omesso, insufficiente o tardivo versamento della tassa annuale dovuta per il 2012 il cui termine di versamento era fissato al 16 marzo 2012.
Autore: Redazione Fiscal Focus

Per inserire i vostri commenti dovete registrarvi.

 

Video del Giorno

La nuova Rassegna Stampa Video
a cura di Sergio Gamberale

VIDEO DEL GIORNO - 21 NOVEMBRE 2014

Vai all’Archivio