mercoledì, 01 ottobre 2014

Stampa notizia

23 dicembre 2011

La causale per l’anticipazione dei contributi di ingresso mobilità

Risoluzione Agenzia delle Entrate n. 129/E del 22 dicembre 2011

Con la risoluzione n. 129/E del 22 dicembre, l’Agenzia delle Entrate ha istituito l’apposita causale contributo per il versamento mediante il modello F24 dell’anticipazione delle somme di cui all’articolo 5, comma 4 della legge n. 223 del 1991.

Legge n. 223/91 - La legge 23 luglio 1991, n. 223 ha previsto all’articolo 5, comma 4, che l’impresa debba versare, per ogni lavoratore posto in mobilità, alla gestione degli interventi assistenziali e di sostegno alle gestioni previdenziali, una somma pari a 6 volte il trattamento mensile iniziale di mobilità che spetta al lavoratore.

Causale contributo - In riferimento a questa somma, l’Agenzia delle Entrate ha istituito con la risoluzione n. 129/E del 22 dicembre 2011, l’apposita causale contributo ACIM denominata “Datori di lavoro – anticipazione contributo di ingresso mobilità”.

Ulteriori istruzioni - Nel documento di prassi vengono anche individuate le ulteriori istruzioni per la compilazione del modello F24. La causale ACIM va inserita nella sezione INPS, nel campo causale contributo, in corrispondenza del campo “importi a debito versati”. Nella stessa sezione va inserito, nel campo codice sede, il codice sede dell’Inps competente, nel campo “matricola INPS/ codice INPS/filiale azienda”, va indicata la matricola Inps del contribuente e infine nel capo “periodo di riferimento” nella colonna “da mm/aaaa” va indicato il mese e l’anno di competenza, nel formato MM/AAAA.
Autore: Redazione Fiscal Focus

Per inserire i vostri commenti dovete registrarvi.

 

Video del Giorno

La nuova Rassegna Stampa Video
a cura di Sergio Gamberale

VIDEO DEL GIORNO - 01 OTTOBRE 2014

Vai all’Archivio